COMUNICATI STAMPA


CONVOCAZIONE CONFERENZA STAMPA
L’Associazione civica Rinascimento Aosta convoca in data di Giovedì 6 agosto pv alle h 11:00 c/o la sala conferenze dell’Hotel Bus in Via Malherbes 18/A 11100 Aosta (Ao) – Italia, una CONFERENZA STAMPA avente ad oggetto:
  • Presentazione dei Candidati alle elezioni regionali della Regione Valle d’Aosta del 20 e 21 settembre 2020
  • Presentazione dei Candidati alle elezioni comunali del Comune di Aosta del 20 e 21 settembre 2020
  • Presentazione dei programmi per le elezioni regionali della Regione Valle d’Aosta e per le elezioni comunali del Comune di Aosta del 20 e 21 settembre 2020
Interverranno i membri del Direttivo dell’Associazione (Giovanni Girardini, Roberta Carla Balbis e Andrea Balducci) e i candidati.
Nell’auspicio di poterVi incontrare.
Giovanni GIRARDINI
Presidente RINASCIMENTO AOSTA
Aosta, 4 agosto 2020
Per info
Andrea Balducci 329 2158668
Giovanni Girardini 0033 6 23923262
www.rinascimentoaosta.com

_________________________________________________________________________________________________________________________________

COMUNICATO STAMPA

RINASCIMENTO AOSTA
diventa
RINASCIMENTO VALLE D’AOSTA

Aosta, 13 maggio 2020
Sono passati 70 giorni da quando la nostra Associazione civica si è costituita annunciando quale primo obiettivo quello di presentare una lista civica per le elezioni comunali, programmate nel corrente mese di maggio, dopo le regionali che avrebbero dovuto tenersi ad aprile.
In questo periodo Rinascimento Aosta è cresciuta e ha avuto modo di far conoscere la propria visione su un nuovo modo di fare politica, lontano da schemi obsoleti, clientelari e scollegati dalla realtà di cittadini, imprese e operatori.
Moltissime le richieste giunte affinché Rinascimento Aosta potesse interessarsi anche dell’intera Regione, oltre che del Comune di Aosta, nell’ottica di rompere la deriva ultradecennale delle varie Amministrazioni Regionali succedutesi che hanno visto:
  • strategie del tutto scoordinate e mai corroborate da approfondite analisi gestionali ed economiche di fattibilità;
  • grandi opere, sovente rimaste incomplete (a titolo esemplificativo ma non esaustivo Trenino di Cogne, Università nuova, Area Megalitica, Aeroporto) e comunque di dubbio profilo in termini di sostenibilità economica (es. Casinò…);
  • totale assenza di attenzione al comparto produttivo, alle imprese di capitali e di persone, ai lavoratori autonomi con e senza Partita Iva, al mondo dei liberi professionisti, il tutto cullando l’insana utopia di attingere senza limiti alle risorse pubbliche, in primis dalla Regione ma anche da tutte le Partecipate Regionali, quali erogatrici di posti di lavoro;
  • totale disattenzione verso uno sviluppo reale dell’autonomia, tristemente conclamatasi anche in questa emergenza sanitaria;
  • sostegno disomogeneo alle diverse aree del territorio, in funzione di interessi politici e di parte;
“Per questi ed altri motivi – dichiara il Presidente dell’Associazione Giovanni Girardini - Associazione Rinascimento Aosta muta la sua denominazione in Rinascimento Valle d’Aosta e, nel confermare la propria candidatura alle prossime elezioni comunali di Aosta, annuncia oggi l’impegno per le prossime elezioni regionali, avviando dalla data odierna un percorso di analisi e consultazioni in merito alla composizione di un programma, di una squadra e di un assetto che rispecchino i principi fondanti dell’Associazione.
Invitiamo quanti fossero interessati a questo progetto a mettersi in contatto con noi attraverso i riferimenti rintracciabili sul sito web www.rinascimentoaosta.com”.
Il Direttivo di Rinascimento Valle d’Aosta
Giovanni Girardini Presidente
Roberta Carla Balbis
Andrea Balducci
www.rinascimentoaosta.com
email rinascimentoaosta@gmail.com
per info
Giovanni Girardini 0033 6 23923262 (tariffazione nazionale)

_________________________________________________________________________________________________________________________________

Ai mezzi di informazione della Valle d’Aosta
Aosta, 27 marzo 2020
PREMESSO CHE
L’emergenza COVID19 ci obbliga ad affrontare una situazione difficile, articolata e complessa, epocale per dimensioni e ricadute sanitarie, sociali ed economico-finanziarie.
Il danno più profondo, in questo stato di assoluta precarietà, è la possibile perdita di prospettiva, di fiducia nel futuro, nel prossimo, nelle Istituzioni. E’ indispensabile dare un segno di solidarietà, di comunità, di vicinanza in termini straordinari così come straordinario è il momento che lo richiede.
CVA S.p.A., la partecipata pubblica al 100% per il tramite di Finaosta S.p.A., espone al Bilancio 2018, ultimo dato pubblicato, diponibilità liquide per 183 milioni euro.
Negli anni i cittadini valdostani hanno assistito all’impiego da parte della Regione di mezzi regionali per centinaia di milioni per operazioni come l’acquisto del Complesso immobiliare GHBillia, la ristrutturazione del Casinò, l’Aeroporto Corrado Gex, l’Area Megalitica e l’Università, in ragione di un interesse dichiarato pubblico.
L’ex Presidente della BCE Mario Draghi, sul Financial Times, invoca il finanziamento della crisi nazionale con l’emissione di Debito pubblico, dichiarando una situazione analoga allo stato di guerra.
Altri parlano per l’Europa della necessita di un “Piano Marshall” per la ricostruzione.
La Regione Valle d’Aosta non necessita dell’emissione di Debito nuovo, Bond/Bor, in quanto dispone da subito della liquidità della controllata CVA S.p.A. attingibile attraverso una semplice distribuzione di utili al socio unico.
La suddetta distribuzione non depaupera la CVA in quanto è noto che il valore delle aziende (anche in ottica di eventuale quotazione) è intrinseco alla capacità di generare flussi finanziari futuri e non al patrimonio liquido disponibile, capacità che rimane immutata per effetto dell’operazione.
L’impiego di finanza pubblica per una situazione di emergenza come quella che stiamo vivendo, mai vissuta nella storia della Valle d’Aosta, risponde ad un chiarissimo interesse pubblico (ancor più chiaro se si pensa alle operazioni sopra citate: Billia, Casino, Aeroporto, Area Megalitica, Università).
Finaosta S.p.A. ha una struttura organizzativa di oltre 70 dipendenti con know-how specifico in ambito di finanza agevolata.
Tutto il comparto pubblico regionale beneficia di una integrazione allo stipendio denominata Indennità di bilinguismo.
QUANTO SOPRA PREMESSO
Rinascimento Aosta richiede all’Amministrazione Regionale l’esame e l’adozione delle proposte di misure urgenti che seguono a integrazione di quanto già posto in essere e delle misure del Decreto Cura Italia.
Dare immediato mandato a Finaosta S.p.A. in nome e per conto della Regione di:
  • attuare le operazioni necessarie per trasferire 100 milioni di euro da CVA alle proprie Casse in Gestione Speciale;
  • formalizzare e rendere operativa una convenzione con CONFIDI Valle d’Aosta per istituire un FONDO di GARANZIA straordinario a favore delle piccole e medie imprese di tutti i settori a copertura di:
  • castelletti di fido per il pagamento di RIBA insolute scadenti nel periodo di chiusura
  • linee di credito incrementali (garanzie obbligatorie del debitore con firme personali e garanzia societaria) in ragione del 25% del fatturato 2018, erogate da Finaosta S.p.A. stessa o dal sistema bancario con oneri e eventuali perdite a carico del Fondo stesso
Contrattualizzare in Convenzione Confidi una istruttoria velocizzata (prevedere supporto a Confidi con personale di Finaosta S.p.A.) di max una settimana, e garanzie obbligatorie del debitore con firme personali e garanzia societaria.
Prevedere che gli oneri della Garanzia prestata e eventuali perdite post documentata escussione del debitore, siano a valere sul Fondo;
  • intervenire direttamente a pagamento diretto delle CIG in anticipazione allo Stato nei casi di ritardi di oltre 65 giorni e di mancato anticipo da parte dei datori di lavoro;
  • intervenire con una tantum mensile per i mesi di emergenza di euro 600 a favore di:
  • liberi professionisti iscritti ad un albo con redditi 2018 (2019 da certificarsi in caso di impresa costituita nel 2018 o 2019) inferiori a euro 65 mila (soglia del regime forfettario) e prevalenza del reddito professionale sulla totalità dei redditi dichiarati;
  • genitori separati tenuti al pagamento dell’assegni di mantenimento, che siano senza lavoro, anche se in CIG
Rinascimento Aosta invita tutte le forze politiche della Regione a unirsi nel richiedere con urgenza all’Amministrazione Regionale l’attuazione delle misure di cui alla presente, nell’ottica di una efficace azione prima di tutto civica che politica per la sopravvivenza del tessuto economico regionale e di una condizione dignitosa di qualità di vita per i cittadini.
Associazione Rinascimento Aosta
Il Direttivo
Giovanni Girardini Presidente
Roberta Carla Balbis
Andrea Balducci
Per informazioni
rinascimentoaosta@gmail.com
Giovanni Girardini +33 6 23 92 32 62 (numero a tariffazione nazionale)

_________________________________________________________________________________________________________________________________

CONVOCAZIONE CONFERENZA STAMPA
Aosta, 24 febbraio 2020
OGGETTO: CONFERENZA STAMPA RINASCIMENTO AOSTA
La presente quale convocazione di Conferenza Stampa in data di venerdì 28 febbraio pv alle h 11:30 presso l’Hotel Bus di Aosta in Via Malherbes 18/A, avente ad oggetto:
Presentazione del progetto
RINASCIMENTO AOSTA
Interverranno
· Giovanni Girardini Presidente RINASCIMENTO AOSTA
· Roberta Balbis Comitato Direttivo RINASCIMENTO AOSTA
· Andrea Balducci Comitato Direttivo RINASCIMENTO AOSTA

Si prega di dare conferma ai seguenti contatti
rinascimentoaosta@gmail.com
tel. +39 340 672 9597
Nel ringraziarVi per l’attenzione cogliamo l’occasione per porgerVi distinti saluti.
GIOVANNI GIRARDINI